sexta-feira, 9 de fevereiro de 2018

Mio articolo sull'"O Informante", il giornale di Farroupilha

http://www.jornalinformante.com.br/noticia/daiane-fagherazzi-revisita-a-historia

Al giornale della città Farroupilha "O Informante" c'è un mio articolo molto speciale sulla ricerca delle mie radici venete e del mio futuro libro.


DAIANE FAGHERAZZI REVISITA A HISTÓRIA
Insegnante di portoghese e italiano, residente in Italia, Daiane Fagherazzi, pronipote di immigrati italiani, è sempre stata molto coinvolta dai suoi antenati. Per questo, si sta dedicando a scrivere un libro in italiano che promuoverà un recupero della storia delle famiglie per evidenziare la storia dei Fagherazzi, Piccin, Trubian, Bertelle, Basei, Minella e Piai, che fanno parte delle sue origini.
"Voglio presentare un libro usando un linguaggio più poetico e di riverenza", spiega l'insegnante. Daiane era in città questa settimana a raccogliere materiale dalla Biblioteca Pubblica Municipale Olavo Bilac. Ha parlato con il comitato editoriale, evidenziando il suo lavoro. Controlla la copertina interna del numero 524 del Giornale "O Informante", che circola questo venerdì.

Professora de Português e Italiano e radicada na Itália, Daiane Fagherazzi, bisneta de imigrantes italianos, sempre esteve muito envolvida com seus antepassados. Por conta disso, ele está se dedicando a escrever um livro, em Italiano, que promoverá um resgate da história das famílias resgatar a história dos Fagherazzi, Piccin, Trubian, Bartelle, Basei, Minella e Piaia, que fazem parte de suas origens. 
"Quero apresentar um livro utilizando uma linguagem mais poética e de reverência", explica a professora (na foto acima, de Juliana Inês Casa Barbieri). Ela esteve nesta semana na cidade, coletando material na Biblioteca Pública Municipal Olavo Bilac, conversou com a Redação e falou um pouco mais sobre seu trabalho. Confira na capa do Inside da Edição 524 do Jornal Informante, que circula nesta sexta. 



Ho fatto un video spiegando il mio articolo sul giornale della città 
"O Informante"


quinta-feira, 18 de janeiro de 2018

LA STORIA DI VITOR FAGHERAZZI - RADIO MIRIAM

Un po'della storia di mio padre
Filippo Fagherazzi
Vittorio Fagherazzi

Nel giorno 5 agosto del 2017 mio padre Vitor Fagherazzi, figlio di Vittorio e nipote di Filippo Fagherazzi (nato in Italia) ha partecipato del programma della Radio Miriam chiamato "Gente que faz" (Gente che fa). Molto interessante la storia di mio padre, piena di cultura, storia, emozione. Vale la pensa ascoltare. Piangerete sicuramente...  

Evidenzierò i punti più emozionanti ed interessanti dell'intervista.

Tadeu Salib dos Santos inizia parlando della giovialità di mio padre. Ricorda la professione come bancario (21 anni di lavoro), perché nell'epoca era un mestiere importante, di valore.  "Fagherazzi, un giovane di 76 anni." Padre di 4 figli. Sottolinea la nobiltà di carattere di mio padre. Mio padre parla della famiglia, posseditrice di una casa di commercio che portava i prodotti fino a Porto Alegre. Prima tappa era São Sebastião do Caí (carri trascinati da muli),  poi la merce prosseguiva in barca a Porto Alegre. 
La famiglia era molto religiosa. Per andare alla messa a Caravaggio camminavano alcuni chilometri. Vitor portava con se' un'altro paio di scarpe per entrare in chiesa pulito. 
Vitor si ricorda di una storia buffa vissuta a scuola Joaquim Nabuco. Una volta arrivò tardi a scuola. Siccome non voleva essere rimproverato, condannato, non partecipò alla lezione e rimase tutta la mattina nel bosco, fino all'orario di tornare a casa. 
Mio padre andava in centro con suo cavallo Gobo a portare la merce. Andava piano perché voleva godere il panorama e la bellezza che vedeva intorno. Gobo portava questo nome perché aveva un "lombo arqueado", era docile e compagno. 
Intorno alla sua famiglia abitavano le famiglie Biasus, Galafassi, Gasperin, Balbinot, Giacomin, Gasperin, Faé che passano lì anche per comprare la merce. Busa, dove abitava,  era considerata un centro commerciale. 
Vittorio, padre di Vitor, rimaneva molto lontano dalla famiglia visto che aveva comprato 100 colonie di terra a Chapecó nel 1930. Spesso andava lì a controllare e a pagare le tasse. 
Insieme alla madre Ângela Bertelle e suo fratello Vinicio, iniziarono una casa di commercio in centro città nel 1951. Vendevano molta marmellata (50 tonnellate).
Siccome sua madre è morta nel 1952, uno zio di Caxias do Sul consigliò suo padre a far Vitor studiare a Santa Maria (scuola per parrocchi). Con 12 anni, prese il treno a Porto Alegre. Rimase una notte in un monastero (Santa Teresinha). Il giorno dopo partì in treno (alle 6 di mattina e arrivò alle 5 di pomeriggio). Studiò a Santa Maria per 4 anni. Al Seminario, scuola, la doccia era fredda e fatta solo 2 volte alla settimana. Periodo difficile, ma valido, secondo lui.
Nelle vacanze di 1956 andò a trovare il fratello che viveva a Chapecó. Stimolato da lui, Vitor andò a vivere lì nel 1957. Nel 1960 finì lo studio. In quel periodo lavorava nella fabricazione di materassi di suo fratello Vinicio. Aveva un cugino a São Miguel d'Oeste e decise vivere lì nel 1965. Riuscì un posto di lavoro alla Banca Agricola Mercantil. Presto si è promosso. A São Miguel d'Oeste c'era luce soltanto fino a mezzanotte. Si faceva serenata al buio. 
Nel 1968 ritornò a Farroupilha e rimase fino al 1972, sempre lavoro in banca. Il 26.02.1982 andò a lavorare a Gaurama (4.000 abitanti) come direttore di una banca (Unibanco). Rimase fino al 1986. Ritornò a Farroupilha e comprò una casa a "Nova Milano". 

Passata un'ora e otto minuti, mio padre si emoziona molto. Parla dell'episodio della morte di mio fratello e dice che la vita per lui era cambiata. Da quel momento in poi l'esistenza sulla Terra aveva un altro senso.




Mio bisnonno, nonno di mio padre Vitor fu una persona nobile nella regione: commerciante, banchiere e giudice distrettuale.


GIUDICE DISTRETTUALE


quinta-feira, 11 de janeiro de 2018

FAMIGLIA BASEI

Pagina in costruzione

La famiglia Basei arrivò a Rio de Janeiro, in Brasile,  il 18.12.1880. La nave si chiamava Berlin, venuta da Genova, Italia. È stato difficile trovare gli antenati visto che qui hanno scritto sbagliato il cognome. Invece di scrivere "Basei", hanno scritto "Basci". Hanno confuso la lettera e per c.

474. Basei Luigi, 49 anni - mio trisavolo
475. Pasqualotto Rosa, 48 anni - mia trisavola
476. Basei Giovanni, 18 anni
477. Basei Augusta, 15 anni
478. Basei Maria, 13 anni - mia bisnonna
479. Basei Susanna, 7 anni
480. Basei Maria Carolina, 4 anni
481. Basei Francesco Giuseppe, 2 anni
482. Vittoria, alcuni mesi
                                                                        
                        SITO UFFICIALE
                  www.arquivonacional.gov.br

MATRIMONIO DI  FRANCESCO GIUSEPPE BASEI E MARIA TOGNETTA

FAMIGLIA BASEI
Fratello di Maria Angelica Basei

FILIPPO FAGHERAZZI E ANGELICA MARIA BASEI

Foto 1908

Filippo Fagherazzi
 *22.12.1861  + 09.02.1931
                                   Treviso            Farroupilha (Brasile)

Angelica Maria Basei 
*17.07.1867 + 12.02.1939
             Lentiai (Italia)         Farroupilha (Brasile)

Filippo Fagherazzi sposò Angelica Maria Basei il 16 ottobre de 1884.


FIGLI
1. Honorato
2. Luigi
3. Vittorio
4. Pietro
5. Giovanni
6. Giuseppe Benvenuto
7. Frederico
8. Orestes
9. Maria
10. Luísa
11. Teresinha
12. Angelina
13. Rosina



MATRIMONIO DI FILIPPO FAGHEAZZI E MARIA ANGELICA BASEI


Racconta mio padre che un suo amico parlava di Maria Basei e voleva presentarla a mio bisnonno Filippo. Alla fine è andato tutto bene. Matrimonio realizzato. 

ESTRATTO DELL'ATTO DI NASCITA DI FRANCESCO GIUSEPPE BASEI 
Mio zio bisnonno

FAMIGLIA FRANCESCO GIUSEPPE BASEI
 FRATELLO DI MARIA ANGELICA BASEI, MIA BISNONNA
Francesco Giuseppe Basei, fratello di Giovanni Daniele Basei

Aiutarono nella costruzione di Caravaggio

FIGLI DI FRANCESCO GIUSEPPE
1. Daniele (Giuseppe)
2. Luiz sposato con Antonieta Belini
3. Giocondo
4. Vicente sposato con Odila Piccin, mia zia nonna
5. Fermino sposato con Sabina Belini
6. Frederico 
7. Arcangelo sposato con Teresa Mandelli
8. Vitório
9. Onorato
10. Fiorina sposata con Rosset
11. Rosa sposata con Rosset
12. Emilia Balzan
13. Amabile sposata con Rizzo
24. Lucia
15. Josefina Vassoler
16. Coroneta sposata con Antonio Balbinot
17. Angélica
18. Verginia


NASCITA DI VICENTE BASEI
Abilitazione al matrimonio 
Vicente Basei e Odila Luigia Piccin


Un altro episodio interessante è che mio padre da piccolo andava a lucidare le scarpe del nonno Keko, Francesco Basei, che abitava a Caravaggio, distretto di Farroupilha. 




Odila Peccin, figlia di Costante Peccin sposò Vicente Basei. Quindi, ho parenti dalla parte dei Basei di mia zia nonna Odila Peccin (sorella di mio nonno Genuíno) e di mia bisnonna Angelica Maria Basei, moglie di mio bisnonno Filippo Fagherazzi. 




ODILA PICCIN


Vicente Basei era figlio di Francesco Basei, fratello di mia bisnonna Maria Basei. Vicente era nipote di mia bisnonna Maria Basei.





NASCITA DI MARIA BASEI, NIPOTE DI ROSA PASQUALOTTO E LUIGI BASEI



Luiz Secondo Balbinot, figlio di Augusta Basei e Luigi Balbinot, nipote di Rosa Pasqualotto e Luigi Basei
Augusta era sorella di mia bisnonna Maria Basei.


Giocondo Basei, figlio di Francesco Basei e Maria Tanuta, nipote di Luigi Basei e Rosa Pasqualotto
Francesco Basei era fratello di Maria Basei, mia bisnonna.


Rosa Cicilia, figlia di Luigi Bonetti e Vittoria Basei, nipote di Luigi Basei e Rosa Pasqualotto
Vittoria Basei era sorella di mia bisononna Maria Basei.


Victorio Basei, figlio di Daniele Basei e Rosa Cortina, nipote di Luigi Basei e Rosa Pasqualotto.
Daniele era fratello di mia bisnonna Maria Basei. ???????


Alfonso, figlio di Giovanni Basei e Rosa Pellegrino, nipote di Luigi Basei e Rosa Pasqualotto
Giovanni era fratello di mia bisnonna Maria Basei.

Rosa Basei sposata con Augusto Cambruzzi, sorella di Giuseppe e di Afonso Basei

 FAMIGLIA GIUSEPPE E PIERINA BASEI

PARENTI CHE AIUTARONO A COSTRUIRE
 LA CHIESA DI CARAVAGGIO


Incontro in ottobre del 2016
Capinzal
Riciene, Nelson, Maria, Jane, Hélio, Eliane, Gilmar
Vitor, Daiane (io), Mateus



Abbiamo una montagna in Italia con il nostro cognome, Punta Basei, con 3338m di altitudine, si trova nella Provincia di Torino, in Valle d'Aosta, in Piemonte. È ampiamente usato per l'alpinismo.
https://www.youtube.com/watch?v=IYyGHCfDDsw




quarta-feira, 10 de janeiro de 2018

VENETI NEL MONDO

 https://www.youtube.com/watch?v=MCx_7Ncqy4s
Veneti nel mondo - Motta di Livenza
Migliaia di emigrati veneti si sono trovati insieme per festeggiare, ricordare le origini e trovare possibili legami. Molti hanno scelto lasciare l'Italia per trovare un futuro migliore, come i miei antenati. 
Ho partecipato a questa bella festa piena di emozioni, di amici e di tanta conoscenza sulla storia degli emigrati. Un giorno indimenticabile. 
Lascio il ricordo nelle foto che condivido con voi.
























































 


























RICORDO DELLA FESTA III VENETI NEL MONDO
 

Intervista "Gente que faz" Radio Miriam

In costruzione